Archive for the ‘Educativamente’ Category

È la natura la nostra prima risorsa strategica, il nostro primo alleato mentale nel disegnare il rapporto fra cittadini di uno stesso quartiere, della stessa città.

Per giungere all’utilizzo del giardino come uno spazio vitale che diventi patrimonio di chi vi si identifica attivamente utilizziamo le espressioni più belle dei bambini della Scuola Elementare di Ponte Nuovo nell’interpretare la mappa del giardino col le loro immagini dettate dall’osservazione e dalla fantasia.

Annunci

Read Full Post »

giardino-con-targa

Il presente progetto si colloca in continuità nel lavoro che conduciamo da cinque anni: il giardino è un elemento vivo, che si mantiene e cresce solo se c’è qualcuno che se ne occupa, lo fa crescere, lo trasforma, ne gode la bellezza e ne fa godere altri.

Le ragioni di fondo, ampiamente illustrate nei precedenti progetti (cfr. 2012; 2013; 2014), permangono, soprattutto per quanto concerne la locazione particolare del giardino, la presenza del Centro di salute mentale, con tutte le implicazioni terapeutiche, di corretta conoscenza sociale, di solidarietà  che ne derivano.

Le richiamiamo brevemente di seguito.

Quando venne inaugurato e intitolato al grande psichiatra triestino nel maggio 2010, in Piazza della Magnolia (antistante il Centro di salute mentale), Via del Pino, Ravenna, il giardino era un’area insignificante e insipida, come la maggior parte degli spazi che attorniano le strutture pubbliche. Volevamo seminarvi, letteralmente, interesse verso l’utilizzo del verde pubblico come tecnica di partecipazione attiva agli scopi primari della salute pubblica, e particolarmente della salute mentale.

ok.jpg

L’aver privilegiato questo spazio in particolare rappresentava un triplice valore aggiunto:

  • offrire alle persone con una disabilità mentale conclamata (e a chi se ne occupa con attenzione e cura) un’occasione per sperimentare la gioia di vedersi attorno una cosa bella, viva e densa di risonanze nella vita interiore, e magari di occuparsene in prima persona, anche minimamente, anche saltuariamente
  • avvicinare persone “distratte” o reticenti ad uno spazio (il centro di salute mentale) che gradualmente può diventare di tutti e avvicinare tutti: di qui la partecipazione della scuola (alunni, insegnanti e genitori) e il coinvolgimento consapevole del Comitato cittadino di Ponte Nuovo (la cittadinanza in generale)
  • rendere disponibile ad Associazioni, enti o gruppi un’area verde su cui intervenire utilmente e in forma gratificante, acquisendo la serenità e l’orgoglio di aver contribuito a migliorare un angolo di natura.

oltre-il-giardino-progetto-2017  pdf scaricabile

 

Read Full Post »

pulizia-in-giardino


Corso di giardinaggio elementare gratuito
(seconda parte)

È la natura la nostra prima risorsa strategica, il nostro primo alleato mentale nel disegnare il rapporto fra cittadini di uno stesso quartiere, della stessa città.

Per questo riprendiamo il corso di “giardinaggio elementare” rivolto a tutti:
cittadini del quartiere,
frequentatori del Centro di salute mentale,
personale operativo,
associazioni,
comunità locali,

per giungere all’utilizzo del giardino come uno spazio vitale che diventi patrimonio di chi vi si identifica attivamente.

autunno    L'inverno primavera  estate

Il corso, gratuito e aperto a tutti (anche a chi non ha frequentato la prima parte), avrà luogo presso la sala multimediale del CSM, via del Pino, dalle 17 alle 19 nelle seguenti date:

  • 26 settembre 2017 – VENERE SCARANNA:  Il giardino in vaso” 

 

  • 3 ottobre 2017 – FABRIZIO SINTONI: “Il giardino autosufficiente nel succedersi delle stagioni”

 

  • 10 ottobre 2017 – ILENIA LORENZETTO, Il giardino emozionale

Data la dimensione limitata della sala, i posti disponibili non sono molti.

Preghiamo pertanto chi è interessato di iscriversi indicando nome, cognome e telefono a  info@oltreilgiardinoravenna.it , o telefonando a 3404722493.

 

 

 

Il rispetto della natura passa per la conoscenza.
Esercitare la vera arte del giardinaggio non è cosa semplice, né cosa per tutti, ma vivere in un buon rapporto con la natura è aspirazione di tutti.
Il nostro giardino diventa il luogo di interpretazioni personali dettate da affetti, tradizioni, abitudini.

Noi di  “Oltre il Giardino-Ravenna” che ci siamo presentati alla cittadinanza con il lavoro di trasformazione dello spazio di piazza della Magnolia dedicato a Franco Basaglia in un vero e proprio giardino integrato nel tessuto urbano,
organizziamo alcuni incontri che chiamiamo

 

 

Corso di giardinaggio elementare gratuito, 1-a parte 
presso la sala polivalente del Centro di Salute Mentale,
(CSM)
– via del Pino – Ponte Nuovo,
con questo programma:

Mercoledì 11 maggio 2016 – ore 16.30
Il giardino privato negli spazi urbanizzati.” 

   Relatrice  Venere Scaranna
Venerdì 27 maggio 2016  – ore 16.30
Cosa fare e cosa non fare per costruire un giardino.”
Relatore Giovanni Amadei

Al Corso possono partecipare tutti, previa iscrizione entro il 6 maggio 2016  (numero ammesso per la capienza della sala  45; in caso il numero degli iscritti superi i posti disponibili, si provvederà a chiudere le iscrizioni e a compiere una selezione. )

Le iscrizioni si possono effettuare:
e-mail: info@oltreilgiardinoravenna.it cell. 340 4722493 -339 8861028.

panchina

* Il corso riprenderà in ottobre con altri 3-4 appuntamenti, su argomenti
scaturiti da questi primi incontri.

 

 

Read Full Post »

Educativamente

Per i bambini delle scuole (si tratta di bambini di prima elementare, quindi sarà necessario puntare più sul gioco che sulla riflessione, come esposto di seguito);
per la cittadinanza (che, essendo già informata, sarà più facile contattare e coinvolgere in iniziative, anche con il supporto del Comitato cittadino e del Centro
sportivo polivalente); per i fruitori dei servizi di salute mentale (tramite il personale medico e infermieristico, che si è già mostrato attivamente sensibile);
per un paio di volontari (per l’annaffiatura), da valorizzare responsabilizzandoli maggiormente e coinvolgendoli  più attivamente nelle prossime iniziative.

Lo scorso anno ci siamo attenuti, per uscire da una situazione vicina al degrado, a criteri di puro miglioramento estetico; ora vorremmo (sulla scorta di criteri
climatologici ma anche per sistematizzarne la composizione secondo criteri scientifici) strutturare il giardino come un “giardino botanico”. (altro…)

Read Full Post »